(foto fonte web)
(foto fonte web)

Storia di ordinaria follia…

Sono circa le ore 12.00 di una tranquilla mattina di gennaio e il centralino del 113 inizia a suonare all’impazzata. «Presto accorrete si sta consumando una rapina. Un uomo armato di pistola minaccia un altro uomo. Accorrete presto».

Succede in una cittadina del Sud Italia in pieno giorno e in pieno centro abitato.

Tre volanti della Polizia si recano sul posto per verificare ed accertare la veridicità del fatto, e soprattutto cercare di riportare tutto alla normalità. Ma…una volta giunti sul posto scoprono l’arcano. È tutto finto!

A inscenare la finta rapina, con una pistola giocattolo sprovvista del tappo rosso, cinque giovani ragazzi che erano intenti a girare la scena amatoriale di un “promo”.

Essendo i cinque privi di autorizzazione, ha portato le autorità a sequestrare la “pistola” e segnalare il fatto in Procura. I ragazzi ora nella peggiore delle ipotesi rischiano una denuncia per procurato allarme sociale.

 

 Di Marco Arnesano

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.