(foto fonte web)
(foto fonte web)

Il Mossad è considerato una delle organizzazioni di intelligence più efficaci al mondo. È ancora oggi il servizio segreto più famoso, criticato, temuto e mitizzato. La maggior parte delle sue imprese è tuttora ignota e la maggior parte dei suoi protagonisti resta senza nome.

Questa è una galleria di “storie” del Mossad, una raccolta di aneddoti, ritratti e momenti chiave, che copre l’arco di tempo tra gli anni Cinquanta e oggi. In venti capitoli Michael Bar-Zohar e Nissim Mishal raccontano alcune delle sue azioni più significative, rivelando particolari inediti sul servizio segreto israeliano. Senza seguire un ordine cronologico presentano una serie di episodi drammatici e in gran parte sconosciuti della storia del Mossad.

Si svelano le identità di alcuni dei principali agenti e capi del servizio segreto, come è il caso del capitano Meir Dagan con le molte imprese che portò a termine a partire dagli anni Sessanta. È una storia fatta di grandi successi e risultati, ma anche di insuccessi e di operazioni di dubbia utilità, quale fu quella a Baghdad negli anni Cinquanta.

Rientrano in questa ricostruzione i vicini arabi, la Siria e Hamas, ma anche i sovietici e Chruscev, i falascia etiopi e l’Iran dei nostri giorni. È un racconto a chiaroscuri, quello dei due autori israeliani, che interesserà tanto gli appassionati di storie di spie quanto chi voglia scoprire qualcosa di più su come funziona un servizio segreto tuttora attivo.

Michael Bar-Zohar, Nissim Mishal

casa editrice: La Feltrinelli

Info in
http://www.lafeltrinelli.it/fcom/it/home/pages/catalogo/searchresults.html?prkw=feltrinelli&cat1=1&cat2=1101&page=1&srch=0&layout=2&dlvSlt=1&type=1

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.