(fonte web)

(fonte web)

(fonte web)
(fonte web)

Il 16 dicembre 2012 ci sarà un’apertura straordinaria di Archivi di stato e Biblioteche pubbliche statali per un evento del Ministero Beni Culturali denominato “Carte di natale 2012“. A Napoli saranno visitabili liberamente 4 stupendi luoghi dove si potranno vedere anche mostre organizzate per l’occasione o già in corso:

Biblioteca Nazionale ‘Vittorio Emanuele III’ (Palazzo Reale) – Tesori in mostra – Preziosi testi autografi di Leopardi, Ariosto, Tasso, Vico e di altri straordinari autori saranno esposti per l’apertura straordinaria del 16 dicembre 2012. Inoltre dalle ore 9 alle ore 13,30 si potrà visitare la splendida Sala da Ballo dei Borboni oggi adibita a maestoso Salone di Lettura con i magnifici armadi in noce, le Sale Africa con i trofei di caccia e i cimeli donati dalla duchessa Elena d’Aosta, la Biblioteca Lucchesi Palli, con i manoscritti di Salvatore Di Giacomo e le lettere di Giuseppe Verdi, l’Officina che conserva i celebri Papiri di Ercolano, il “fondo librario più antico posseduto dalle biblioteche italiane e straniere” e tanto altro. Visite guidate ore 9,30- 10,30- 11,30. Info 081 7819 381- 283-231

(fonte web)
(fonte web)

Biblioteca Nazionale ‘ Vittorio Emanuele III ‘ (Palazzo Reale) – Libri di casa Farnese da Roma a Napoli”. Sempre alla Biblioteca Nazionale sarà possibile vedere la mostra con le opere appartenenti alla Libreria Farnesiana, una delle più importanti ed antiche raccolte librarie conservate a Napoli. Il fondo ha consentito la costituzione della Reale Biblioteca di Napoli verso la fine del ‘700 diventata ora la Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III”. La mostra continua fino al 06 gennaio 2013

Archivio di Stato di Napoli – via Grande Archivio a due passi da San Gregorio Armeno. Per l’apertura straordinaria di archivi e biblioteche si potranno visitare liberamente tutti gli spazi monumentali al I, III e IV piano dell’ex monastero benedettino dei santi Severino e Sossio, sede dell’Archivio di Stato di Napoli. Al I piano la sala Tasso, la sala Catasti, la sala Filangieri e le sale per la consultazione del materiale archivistico, disposte attorno ai chiostri più belli e imponenti della cittadella benedettina, il chiostro di Marmo e quello del Platano. Al III piano si potrà vedere la Carta lapidaria risalente all’VIII secolo, il documento più antico dell’Archivio mentre al IV piano le sale della Biblioteca, della Scuola di Paleografia e della Diplomatica e con i Saloni degli Archivi gentilizi e della Sommaria. : Orario 9,30 13,30 info 0815638301

Napoli, Soprintendenza Archivistica per la Campania, Palazzo Marigliano, Via San Biagio dei Librai 39. Visita all’appartamento al piano nobile di Palazzo Marigliano, sede della Soprintendenza Archivistica. Alle ore 11.00 una interessante proiezione del mediometraggio “Incanto Napoletano. Perché Napoli non è più greca” da un’idea e regia di Pasquale Della Monaco, starring Vulcano Metropolitano. Una coproduzione centro Incontri delle Arti, Regione Campania Film Commission. A conclusione della proiezione, un intervento musicale del maestro Stefano Russo e ‘incursioni teatrali’ degli attori della compagnia Vulcano Metropolitano.

Orario 9,30 13,30 info 0814935501

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.