E proprio del rimorso, del pentimento, dell’intimità di questi sentimenti introspettivi parlerà Pietro Maso nella sua intervista rilasciata a Maurizio Costanzo, in onda questa sera, 5 ottobre 2017 per “L’intervista” (Canale 5)

Un viaggio a ritroso nel periodo antecedente al massacro, attraverso il suo personale rapporto con i genitori e la madre in particolare, attraverso la sua personale idea del pentimento.

Un’intervista che ha creato un caso nella pagina Facebook del conduttore Maurizio Costanzo, attaccato da alcuni iscritti per aver riportato Pietro Maso sotto i riflettori.





Qualcuno si chiede “Cosa c’è da capire e da approfondire nell’intervistare un assassino? A chi interessa?” altri ancora si spingono oltre le considerazioni e arrivano a invocare un vero e proprio boicottaggio nei confronti del conduttore e del suo programma : “Costanzo e Mediaset vergognatevi. Dare visibilità, compensi e la possibilità di dire la sua ad un assassino x garantirsi il picco dell’audience. Misera pagina di giornalismo. Nessuno dovrebbe guardarla!”.

Fra chi punta il dito verso la scelta di invitare Maso per ripercorrere uno dei delitti più cruenti e chi asserisce che questo avvenga in nome dello share, ciò che rimane è la personalità particolare di Pietro Maso, fa ancora molto discutere.

Facebook Comments

Pages: 1 2 3

Pages ( 3 of 3 ): « Previous12 3